CORONAVIRUS - LEGGI TUTTE LE DISPOSIZIONI NORMATIVE

martedì 24 marzo 2020

Leggi l'allegato elenco dei servizi pubblici essenziali attivi.

In allegato si riportano i testi integrali di tutti i provvedimenti assunti ad oggi.


PRONTI. PARTENZA. LOMBARDIA.

ORDINANZA REGIONALE N.547 DEL 17.05.2020: DISPOSIZIONI VALIDE DAL 18.05.2020 AL 31.05.2020

Il 17 maggio il presidente Attilio Fontana ha firmato l’Ordinanza n. 547, che integra le misure approvate dal DPCM del 17 maggio 2020. Le disposizioni riportate nell’Ordinanza di Regione Lombardia hanno validità fino al 31 maggio 2020.

Dal 18 maggio è possibile spostarsi all’interno del territorio regionale e non è più necessaria l'autocertificazione. Viene inoltre rimossa la limitazione agli spostamenti verso le seconde case o per raggiungere le proprie imbarcazioni (fino al 17 maggio consentiti solo per manutenzioni straordinarie) e vengono eliminate le limitazioni alla navigazione lacuale e fluviale.

Fino al 2 giugno compreso rimangono vietati gli spostamenti verso altre Regioni, se non per esigenze lavorative, di assoluta urgenza o per motivi di salute. In questi casi occorrerà fornire un’autocertificazione.

L’ordinanza regionale conferma l’obbligo di indossare mascherine o qualsiasi altro indumento a protezione di naso e bocca, anche all’aperto, tranne nel caso di intense attività motorie o sportive.

Per i soggetti sottoposti a quarantena resta il divieto assoluto di muoversi dalla propria abitazione o dimora fino al momento in cui non viene accertata la guarigione.

Le attività economiche e produttive sono consentite a condizione che si rispettino i contenuti dei protocolli o delle linee guida Inail, in modo da assicurare livelli adeguati di protezione per prevenire o ridurre il rischio di contagio. Il mancato rispetto dei protocolli o delle linee guida determina la sospensione dell’attività fino al momento in cui vengono ripristinate le condizioni di sicurezza.
L’Ordinanza Regionale n. 547 prevede, fino al 31 maggio, ulteriori prescrizioni e raccomandazioni per i datori di lavoro, tra cui l’obbligo di misurazione della temperatura di tutti i dipendenti, di comunicare tempestivamente i casi sospetti all’ATS di riferimento, e la raccomandazione di scaricare e utilizzare l’app “AllertaLom” compilando il questionario “CercaCovid”.
La misurazione della temperatura dei clienti / utenti è fortemente raccomandata, mentre diventa obbligatoria in caso di accesso ad attività di ristorazione con consumo sul posto.

Si confermano inoltre le disposizioni comportamentali e organizzative previste dalla Ordinanza regionale n. 539 e 541 per le attività economiche.

L’Ordinanza Regionale n. 547 del 17 maggio 2020 prevede ulteriori specifiche indicazioni, tra cui:

  • la riapertura di musei, ristoranti, bar, parrucchieri, estetiste e molte altre attività commerciali;
  • la ripresa delle funzioni religiose;
  • la ripresa delle esperienze formative di tirocinio anche in presenza, esclusivamente negli ambiti di lavoro ove non sussistono le restrizioni all’esercizio dell’attività;
  • l’apertura allo svolgimento delle attività di addestramento di cani e cavalli in zone ed aree attrezzate, anche mediante addestratori e centri cinofili;
  • consentito lo svolgimento dei censimenti e dei piani di controllo della fauna selvatica, secondo quanto previsto dalla l.r. 26/1993.

Non sono invece consentite le attività, neanche all’aperto, di piscine e palestre.

SANZIONI

Il mancato rispetto delle misure di contenimento disposte dalla presente Ordinanza è sanzionato, secondo quanto previsto dall’art. 4 comma 1 del DPCM 25 marzo 2020, è punito con la sanzione amministrativa del pagamento di una somma da euro 400 a euro 3.000, con un incremento fino a un terzo della sanzione se il mancato rispetto avviene attraverso l'utilizzo di un veicolo.


DPCM DEL 17.05.2020: DISPOSIZIONI VALIDE DAL 18.05.2020 AL 14.06.2020

Il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri (DPCM) del 17 maggio 2020 introduce ulteriori misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da Covid-19. Il decreto delinea il quadro normativo nazionale all’interno del quale, dal 18 maggio al 14 giugno 2020, con appositi decreti od ordinanze, statali, regionali o comunali, potranno essere disciplinati gli spostamenti delle persone fisiche e le modalità di svolgimento delle attività economiche, produttive e sociali.


Per aggiornamenti ed informazioni in tempo reale si invita a consultare i seguenti siti istituzionali

https://www.regione.lombardia.it/wps/portal/istituzionale

https://www.interno.gov.it/it

http://www.salute.gov.it/portale/home.html


Negli allegati il nuovo modello di autodichiarazione per gli spostamenti per motivi di lavoro, necessità e salute predisposto dal dipartimento della Pubblica Sicurezza del Ministero dell'Interno in accordo con le Prefetture sulla base delle nuove disposizioni introdotte dal decreto legge del 25 marzo 2020 (aggiornato a maggio 2020)


Il DL n.18 del 17.03.2020 "CuraItalia" ha previsto la proroga di alcuni documenti. Negli allegati è inserito un sommario con le proroghe dei documenti ad  uso più comune

Vademecum dell'Agenzia delle Entrate per illustrare le misure fiscali introdotte dal decreto legge 'Cura Italia' approvato dal Consiglio dei Ministri in data 17 marzo 2020, che introduce disposizioni urgenti per fronteggiare le conseguenze dell’emergenza Covid-19.

https://www.agenziaentrate.gov.it/portale/documents/20143/233505/SchedeDecretoLegge_OK.pdf/364051ba-dd68-2076-0be5-1a07a6cfe58c


Decreto #IoRestoaCasa

http://www.governo.it/it/articolo/decreto-iorestoacasa-domande-frequenti-sulle-misure-adottate-dal-governo/14278


Si segnala il seguente link  per avere chiarimenti in merito ai servizi/interventi in favore dei cittadini con disabilità

http://www.salute.gov.it/portale/nuovocoronavirus/dettaglioNotizieNuovoCoronavirus.jsp?lingua=italiano&menu=notizie&p=dalministero&id=4194


Si informa la cittadinanza che tutte le informazioni riguardanti il Coronavirus devono essere richieste al seguente NUMERO VERDE 800894545. Mentre per le emergenze sanitarie il numero di riferimento è il 112 di Regione Lombardia. Si evidenzia altresi' che il numero della Sala Operativa Regionale di Protezione Civile va utilizzato solo per le segnalazioni inerenti emergenze di Protezione Civile (frane, sismi, allerta di Protezione Civile, ecc...) o potenziali emergenze ambientali.

ALLEGATI